I Software Business Intelligence vengono adottati da un numero sempre maggiore di imprese.

Questo perché il raggiungimento degli obiettivi di business passa anche attraverso l’analisi dei dati aziendali: interpretarli correttamente significa poter individuare criticità, punti di forza e nuove opportunità di sviluppo.

Business Intelligence: cos’è e a cosa serve

Per Business Intelligence si intende l’insieme dei processi messi in atto per raccogliere, organizzare e analizzare dati al fine di migliorare le performance aziendali. I software di business intelligence sono in grado di collegare fra loro innumerevoli dati provenienti da fonti diverse (ERP, CRM, Excel, Analytics…), di organizzarli e di renderli facilmente interpretabili.

La Business Intelligence può essere utilizzata in tutte le fasi dell’attività aziendale:

  • A livello decisionale i risultati emersi dall’analisi dei dati possono orientare le strategie aziendali e i processi di decision making. I dati permettono inoltre di individuare nuove opportunità di business, di definire le modalità di raggiungimento degli obiettivi e di studiare il comportamento dei consumatori.
  • A livello produttivo le informazioni raccolte aiutano a comprendere come ottimizzare i processi già esistenti, per potere così intervenire in caso vengano individuati sprechi di risorse.
  • A livello di analisi delle performance, grazie ai software di Business Intelligence la misurazione dei KPI viene resa più completa e strutturata.

Spesso parlare di B.I. provoca confusione, in quanto si pensa che i software in questione generino report complicatissimi e di difficile interpretazione. Nulla di più errato! Le moderne tecnologie, grazie a mappe, grafici e dashboard interattive, rendono i risultati delle analisi comprensibili anche ai meno esperti. La possibilità di condividere le informazioni con i collaboratori è, infatti, un aspetto su cui i produttori di software Business Intelligence stanno ponendo molta attenzione.

La Business Intelligence? Un trend in crescita.

Come dicevamo, le piattaforme di B.I. sono sempre più utilizzate dalle imprese. I dati lo confermano: si stima infatti che entro il 2025 il settore raggiungerà un valore di 150 miliardi di dollari.

Il trend è in crescita da anni: secondo il Global State of Enterprise Analytics Report realizzato nel 2018 da MicroStrategy, il 60% delle aziende intervistate impiegava già sistemi di Business Intelligence per rendere più efficienti i processi produttivi e ridurre i costi, nonché per orientare al meglio le loro strategie di business. Il 63% delle imprese dichiarava di aver incrementato la propria produttività grazie all’analisi dei dati, mentre il 57% affermava di aver reso i propri processi decisionali più veloci ed efficaci. In generale, il 71% si definiva pronta ad investire ancora in Business Intelligence nei cinque anni a venire.

Il mercato è in crescita anche in Italia: dall’analisi effettuata dall’Osservatorio Big Data Analitycs & Business Intelligence, nel 2018 il settore in questione ha raggiunto un valore complessivo di circa 1 miliardo e 393 mila euro.

Dallo studio emerge anche come il divario tra le grandi aziende e le PMI, nel panorama Big Data, sia molto marcato: le prime occupano l’88% della spesa totale, le seconde solamente il 12%.

Il margine di miglioramento è sicuramente alto, e le opportunità da cogliere sono moltissime.

Sicurezza e condivisione

Uno degli ostacoli maggiori all’adozione di software di analisi dati riguarda questioni di cyber security: questi strumenti sono sicuri? I dati sono protetti dagli attacchi informatici? È proprio questo l’aspetto su cui le software house si stanno concentrando, facendo passi da giganti in materia di regolazione dei permessi di accesso (diversi in base alla tipologia di utente), e di modalità di condivisione dei dati.

I vantaggi legati all’utilizzo di software di Business Intelligence sono chiari: essere in grado di prendere decisioni strategiche ed operative sulla base delle informazioni fornite dai dati permette alle aziende di rimanere competitive all’interno del proprio mercato di riferimento, un aspetto fondamentale in un mondo in continuo cambiamento.

Vuoi ricevere notizie come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter!

Vuoi ricevere notizie come questa?
Iscriviti alla nostra newsletter!